Come arrivare – Aikido Ragazzi Modena

Richiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Corso di Aikido per ragazzi a Modena

Con sede nella palestra Geesink Team, Aikido No Musubi Modena offre corsi di Akido per ragazzi.

L’aikido è una delle più evolute arti marziali giapponesi.  Il Fondatore, attingendo alla sua profonda conoscenza di numerose antiche arti marziali, ha studiato e sviluppato una disciplina caratterizzata da una grande efficacia anche nella difesa personale senza, per questo, essere violenta e senza alcun bisogno di ricorrere alla forza fisica.

In una fascia d’età in cui i cambiamenti fisici e psicologici sono imponenti, un’arte marziale può essere di grande aiuto per favorire uno sviluppo fisico armonico, per conoscere se stessi e per creare relazioni corrette con gli altri.

Come può l’aikido fare tutto questo?

Può farlo perché  non è un semplice sport ma una disciplina, che coinvolge i ragazzi su diversi piani: fisico, mentale ed emotivo.

In aikido esistono diversi gradi, a seconda del livello raggiunto, ma non esistono “classi”: tutti i praticanti si allenano insieme a prescindere dal colore della cintura, del sesso e della corporatura e forza fisica. Ciò a dimostrazione del fatto che l’aikido è  accessibile a chiunque e che ogni elemento del gruppo è una ricchezza per tutti gli altri .

Dal punto di vista fisico,  la pratica costante degli allenamenti  sviluppa la massa muscolare, ma aiuta anche a migliorare la postura, a incrementare agilità ed equilibrio. Praticando e memorizzando movimenti e tecniche inizialmente semplici, e via via più complessi, il ragazzo sviluppa la capacità di gestire fisicamente e mentalmente anche situazioni di stress.

Dal punto di vista mentale, la complessità crescente delle tecniche proposte man mano che l’esperienza del ragazzo aumenta, richiede grande disciplina e concentrazione. Si impara a evitare un attacco o a liberarsi da qualunque tipo di presa ponendo la massima attenzione a non creare alcun danno né a se stessi né al proprio partner.

Dal punto di vista emotivo e spirituale, la pratica dell’aikido è priva di qualunque forma di agonismo. Ci si misura soltanto con se stessi, con le proprie insicurezze e i propri limiti, si lavora non per essere migliori degli altri ma per migliorare se stessi. Ci si allena sempre in coppia, scambiandosi i ruoli e vedendo nel partner non tanto un avversario da neutralizzare quanto un compagno con cui collaborare nell’ottica di una reciproca crescita.